PSICHIATRIA , CONTINUA LA PROTESTA E L’OCCUPAZIONE DELL’ASP DI REGGIO CALABRIA . COLLEGAMENTO CON AURELIO MONTE USB

Gli operatori che si occupano dei lavoratori psichiatrici nelle Strutture residenziali psichiatriche (senza retribuzione, dal mese di gennaio 2021), abbandonati in un disperato e vergognoso "limbo" di dolore e frustazione personale e familiare, continuano, ad oltranza , la loro protesta , rivendicando il diritto delle loro prestazioni di supporto riabilitativo,

CARABINIERI NAS DI REGGIO CALABRIA: DEFERITI 49 DIPENDENTI DELL’ASP REGGINA PER TRUFFA E FALSO.

I Carabinieri del Nas di Reggio Calabria, a conclusione di una indagine denominata “Johnny” e coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, Sostituto Procuratore Dott. Rocco Cosentino, hanno notificato un avviso di conclusione indagini ed informazione di garanzia nei confronti di 49 dipendenti dell’Azienda Ospedaliera Provinciale di

I LAVORATORI DELLA PSICHIATRIA, DA SEI MESI SENZA STIPENDIO, OCCUPANO PACIFICAMENTE I LOCALI ASP DI REGGIO CALABRIA

Coolap: la lunga lotta dei lavoratori oppressi Manca sempre più da parte della politica e di chi la rappresenta nei luoghi istituzionali l’attitudine a discernere il “bene dal male”.   I pazienti e gli operatori ridotti a numeri, a cosa.  La burocrazia, in questo caso mercificazione e mortificazione dell’umano, non guarda la persona,

LA SALUTE MENTALE ABBANDONATA DALLO STATO NELLE PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA. ILLOGICO ED OMISSIVO IL COMPORTAMENTO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO DELL’ASP DI REGGIO CALABRIA.

Pazienti psichiatrici della provincia reggina, abbandonati in un disperato e vergognoso "limbo" di dolore e frustrazione personale e familiare. Una via crucis, pesantissima, tra ricoveri "negati" nelle strutture psichiatriche dell'Asp 5 di Reggio Calabria con "deportamento" dei malati in diverse strutture su tutta la regione e mancato pagamento, dal mese di gennaio

Calabria: sanità, Sapia (Alternativa c’è) presenta proposta di legge per cancellare il debito sanitario della Regione, “se non facciamo così, avremo i guai a vita”

Il deputato Francesco Sapia, di Alternativa c’è, ha presentato una proposta di legge per azzerare i disavanzi sanitari della Calabria e quindi cancellare il debito storico della sanità regionale. Lo rende noto lo stesso deputato della commissione Sanità, che spiega: «Undici anni di commissariamento della Sanità calabrese hanno dimostrato che con

ROMA: SAPIA (ALTERNATIVA C’È) CONTESTA IL DL SOSTEGNI, “VA CAMBIATO RADICALMENTE, CI SONO BRICIOLE PER IL LAVORO E NON C’È UN CENTESIMO PER LA RICERCA E LA PIATTAFORMA FARMACEUTICA”

«Il decreto legge Sostegni va cambiato in maniera radicale nella fase di conversione in legge. Il parlamento dovrà compiere un grande sforzo di onestà intellettuale e di coscienza, perché tante imprese, lavoratori e famiglie sono alla fame, i ristori previsti sono insufficienti e in alcuni casi addirittura umilianti. Inoltre le

Calabria: Covid, Sapia (M5S) chiede misure urgenti al governo Draghi e alla Regione, “stallo assurdo, vaccinare subito gli anziani e i più vulnerabili”

«Il governo Draghi deve risposte immediate alla Calabria, che sulle vaccinazioni registra ritardi gravissimi e ingiustificabili. Le dosi dei vaccini restano nei congelatori dei 4 ospedali hub della regione e ancora non ci sono fatti concreti, al di fuori delle chiacchiere e dello scaricabarile. Gli anziani, i malati con patologie

INCONTRO DEL COMITATO DEI SINDACI DELL’ASP A MELITO PORTO SALVO: GARANTIRE SERVIZI SANITARI E LIVELLI DI ASSISTENZA SU TUTTO IL TERRITORI

Melito di Porto Salvo, 3 Marzo 2021 - Si è tenuto nella sede municipale del Comune di Melito Porto Salvo il terzo degli incontri programmati dalla Conferenza dei Sindaci dell’Asp per focalizzare le necessità e le prerogative delle aree omogenee della Città Metropolitana per ciò che riguarda il comparto sanitario.

Calabria: Sapia (Misto) chiede accelerazione sulle vaccinazioni, “serve un più stretto coordinamento e le scuole vanno chiuse subito”

«Ora che ci sono un nuovo governo, un nuovo capo della Protezione civile nazionale e un nuovo commissario per l’Emergenza Covid, c’è la necessità e l’urgenza di definire un più stretto coordinamento tra i vari livelli istituzionali al fine di accelerare sulle vaccinazioni e quindi tutelare la salute e l’economia».

Top