SEMINARA. RINVENUTO DAI CARABINIERI UN DEPOSITO CLANDESTINO CON OLTRE 650 MUNIZIONI PER FUCILI E PISTOLE.

Nei giorni scorsi, a Palmi, i Carabinieri sono stati impegnati in mirati servizi volti al contrasto dell’illecita detenzione di armi, munizioni e droga che, come da consolidata prassi in uso tra la criminalità operante nel reggino, vengono abitualmente occultati all’interno di fondi agricoli e abitazioni, per essere poi recuperati al

GIOIA TAURO. APPARTAMENTO ABBANDONATO NASCONDEVA UN VERO E PROPRIO ARSENALE MAXI SEQUESTRO DI ARMI E DROGA DEI CARABINIERI

A Gioia Tauro, i Carabinieri, nei giorni scorsi, insieme alle unità specializzate dello Squadrone Eliportato dei Cacciatori di Calabria di Vibo Valentia, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio, hanno rinvenuto un vero e proprio arsenale. Nello specifico, nel corso di una perquisizione presso un appartamento disabitato, sulla SS18, all’interno

SINOPOLI E SANT’EUFEMIA D’ASPROMONTE. CHIUSI 5 LOCALI DA INIZIO ANNO DAI CARABINIERI, PER INOSSERVANZA ALLA NORMATIVA ANTI-COVID

A Sinopoli e Sant’ Eufemia d’Aspromonte, i carabinieri, in queste ultime settimane, da inizio anno, nell’ambito dei controlli effettuati al fine di garantire e verificare il rispetto della normativa restrittiva imposta dall’ultimo decreto ministeriale in materia di Covid-19, hanno complessivamente intimato la chiusura a 5 esercizi pubblici. Nello specifico, in tutti

‘NDRANGHETA, OPERAZIONE “FAUST” Colpita la cosca Pisano, la società di Polistena e la locale di Anoia. Ai domiciliari il Sindaco e un consigliere comunale di Rosarno

L’ odierna operazione “Faust” ha consentito di acclarare la radicata e attuale operatività della cosca PISANO, conosciuti comi i diavoli di Rosarno, nonché, in un contesto che rivela cointeressenze di sodalizi operanti nel Mandamento Tirrenico, l’attuale pervasività dell’articolazione territoriale di ‘ndrangheta denominata società di Polistena, capeggiata storicamente da esponenti della

TAURIANOVA OLTRE 300 PERSONE CONTROLLATE DAI CARABINIERI, DIVERSI GLI ARRESTI, DENUNCE E I SEQUESTRI DI ARMI E MUNIZIONI ESEGUITI. NOTIFICATE INOLTRE 12 MISURE DI PREVENZIONE

L’imminenza delle festività e le progressive riaperture connesse alla emergenza epidemica, richiedono ulteriore impulso alle verifiche e ai controlli da parte dei Carabinieri, per prevenire e reprimere i reati predatori, in materia di armi e stupefacenti, nonché garantire il rispetto delle fondamentali norme di comportamento per contenere il contagio da

OPPIDO DI MAERTINA (RC). I CARABINIERI ESEGUONO MISURA CAUTELARE PER MADRE E FIGLIO. PERSEGUITAVANO UNA DONNA PER RAGIONI SENTIMENTALI.

Lo scorso fine settimana, i Carabinieri della Stazione di Oppido Mamertina (Reggio Calabria) hanno dato esecuzione alla misura cautelare del divieto di avvicinamento e comunicazione emessa dal Tribunale di Palmi nei confronti di M. F. cl ‘71 e del figlio V. A. V cl ’95, responsabili dei reati di atti

ARRESTATI E CONDOTTI IN CARCERE I GIOVANI DELLA COSCA FACCHINERI. DEVONO SCONTARE LA PENA DEFINITIVA PER AVER CURATO LA LATITANZA DEI BOSS FERRARO GIUSEPPE E CREA GIUSEPPE.

Nota stampa del 25 settembre Altro duro colpo alla cosca “Facchineri” di Cittanova: dopo l’arresto di due latitanti, Giuseppe Facchineri nel 2017 e Girolamo Facchineri nel 2018 (quest’ultimo  individuato in un casolare nascosto nella fitta vegetazione dell’Aspromonte) e l’operazione “Altanum” del 2019 - a seguito della quale, nei giorni scorsi, la

CATTURATO IN ROMANIA LATITANTE RICERCATO PER VIOLENZA SESSUALE DI GRUPPO IN DANNO DI UNA MINORENNE. DECISIVA L’ATTIVITÀ DI RINTRACCIO DELLA COMPAGNIA CARABINIERI DI PALMI (RC).

Costantin Marius cl. 1997, rumeno, è stato arrestato questa mattina dalla Politia Română, nei pressi di Calnau, piccolo centro della regione della Muntenia (RO). L’uomo era ricercato  in Italia per la violenza sessuale perpetrata nel febbraio 2019 in danno di una connazionale minorenne, unitamente ad altri due cittadini rumeni, dei quali

Carabinieri di Reggio Calabria. Operazione “Torno Subito”

Alle prime ore dell’alba, nella provincia di Reggio Calabria, i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misure cautelari personali, emessa dal Tribunale di Palmi – Sezione GIP, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 8 soggetti italiani (di

Top