BAGALATI. DUE DEFERIMENTI DA PARTE DEI CARABINIERI FORESTALI.

ABUSIVISMO EDILIZIO ALL’INTERNO DEL PARCO NAZIONALE D’ASPROMONTE. DUE PERSONE DEFERITE ALL’AUTORITÀ GIUDIZIARIA. Nota stampa del 22 marzo -  Nella tarda mattinata di ieri, nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territorio finalizzato alla repressione dei reati ambientali e coordinato dal Reparto Carabinieri Parco Nazionale Aspromonte di Reggio Calabria, i militari

CONTROLLO DEL TERRITORIO DEI CARABINIERI FORESTALI.

Nell’ambito di un servizio di controllo del territorio disposto dai Carabinieri del Reparto Parco Nazionale d’Aspromonte, i militari della Stazione Carabinieri Forestali di Gerace hanno deferito in stato di libertà O.G.,70enne del luogo, sorpreso ad appiccare un incendio ad una scarpata mettendo in pericolo le abitazioni limitrofe. Inoltre, i militari della

BAGALADI (RC), “L’ASSOCIAZIONE ONLUS AVALON“ INVITA A PARTECIPARE ALLA MANIFESTAZIONE “LA LUCE DEL PRESEPE”

BAGALADI(RC) 15/12/2016 - “L’Associazione Onlus Avalon è lieta di invitare tutti i cittadini a partecipare alla manifestazione che si terrà giorno 17 Dicembre dalle ore 18.00 presso Piazza Libertà a Bagaladi. Oltre a numerosi e originali presepi relativi al concorso “ La luce del Presepe”, si potranno visitare gli stands di degustazione

BOVA MARINA 7/10/2016 – IL DESTINO DELL’AREA GRECANICA E LA VALORIZZAZIONE DELLE MINORANZE LINGUISTICHE AL CENTRO DI UN APPROFONDITO DIBATTITO TRA SINDACI, ASSOCIAZIONI ED IL GOVERNATORE DELLA CALABRIA MARIO OLIVERIO

Bova Marina 7/10/2016 - Il destino nell'Area Grecanica è nelle mani di tutti i soggetti che su di esso operano a vario titolo. Comuni, scuola, associazioni devono farsi carico della responsabilità di progettare adeguate politiche per lo sviluppo delle aree interne. Assieme a loro la Regione è disponibile a fare

I SINDACI DELL’AREA DELLO STRETTO PARTECIPERANNO ALLA FIACCOLATA DEL 9 SETTEMBRE A MELITO PORTO SALVO

“Ci sentiamo abbattuti e afflitti per quanto accaduto a Melito Porto Salvo nei giorni scorsi. Una vicenda vergognosa e raccapricciante, dover commentare un episodio come questo è davvero difficile. Non ci sono parole adatte, anche definirlo crimine odioso è un eufemismo”. Esordisce così in una nota Roberto Vizzari, presidente dell’Associazione dei

Top