SVERSAMENTI FOGNARI ACQUE NON DEPURATE SUL LITORALE DI SALINE JONICHE: LA DENUNCIA DEL COMUNE DI MONTEBELLO ANCHE PER “CONDOTTA OMISSIVA”

RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO
Il comune di Montebello, trasmette a mezzo P.E.C, denuncia sversamenti fognari acque non depurate sul litorale di Saline Joniche,  indirizzata al Al Sig. Sindaco COMUNE DI MELITO P. SALVO, e.p.c. ALLA DELEGAZIONE DI SPIAGGIA DI MELITO P.S.e E ALLA STAZIONE CARABINIERI FORESTALE DI MELITO DI PORTO SALVO.

DEPURATORE MELITO, IL COMUNE DI MONTEBELLO DENUNCIA DISASTRO AMBIENTALE


Appare francamente molto strano, che il depuratore di “Notaru”notoriamente conosciuto per le antiche criticità funzionali e ampiamente oggetto di scherno sulla stampa e sui social, non sia stato ancora sufficientemente verificato e controllato per accertare il livello del grave danno che esso sta determinando sull’arenile e in mare con grave pregiudizio per la salute pubblica!!! e, Appare altresì molto strano, che nonostante il Comune di Montebello Jonico abbia indicato e denunciato , questa, sia stata letteralmente disattesa”.  A oggi invece, mi vedo costretto, nell’interesse della P.A. che rappresento e dei cittadini montebellesi, a denunciare una condotta omissiva a riguardo del mancato efficientamento dell’impianto di trattamento delle acque reflue melitesi;”


Ill.mo Sig. Sindaco, faccio seguito a moltissime segnalazioni verbali da parte di bagnanti e villeggianti che soggiornano anche in questa stagione estiva nella cittadina di Saline Joniche, circa l’invasione periodica di liquami all’interno dello specchio d’acqua prospiciente il litorale montebellese ed aggiungo di aver riscontrato anche personalmente che sui social, tale fenomeno è stato ampiamente documentato fotograficamente e pubblicato.

Da quanto risulta, gli effetti dannosi sia per l’ambiente che per la salute pubblica, hanno origine dalle criticità, più volte segnalate dalla stampa, in cui verte l’impianto di depurazione posto a Melito Di Porto Salvo in C/da “Notaru”.

Il corposo sversamento di acque non depurate proveniente dall’impianto melitese, per quanto appreso anche dalle foto aeree pubblicate di recente sui social, si è fatto strada, nel corso dei mesi e forse degli anni attraverso solcature naturali e frastagliate, sino a sfociare nell’immediata vicinanza della costa montebellese ed in particolare nel litorale di Saline Joniche ove sono presenti numerosi stabilimenti balneari, attività turistiche e ricreative e presenza massiccia di bagnanti che lamentano di vedere quotidianamente colorarsi di marrone l’acqua blu del mare che era stata cristallina fino a quel momento. Sopratutto in coincidenza con i venti di scirocco.

Tale condizione impedisce la normale balneazione e arreca grave disagio e pregiudizio all’intera comunità e all’economia del luogo.

La collocazione del depuratore melitese, come Lei certamente saprà, è posta a confine fra i due comuni e l’indiscriminato sfocio a mare di liquami provenienti dal mancato e/o carente trattamento delle acque reflue o dal generale mal funzionamento dell’impianto tecnologico di depurazione, porta la costa salinese, quotidianamente, a  subire un “attacco” sia dal punto di vista igienico e sanitario, dal punto di vista economico, sia dal punto di vista ambientale e paesaggistico, laddove il trattamento e l’impianto generale di depurazione montebellese, funziona perfettamente grazie alla costante attenzione della P.A. e al costante e quotidiano impegno degli operatori del settore.

L’impianto di depurazione collocato a Saline Joniche, è stato infatti oggetto di verifica e accertamento (circa due mesi orsono) da parte degli organi competenti che oggi leggono la presente per conoscenza, i quali hanno riconosciuto l’efficienza del trattamento delle acque reflue ed il buon funzionamento dello stesso generale impianto.

Appare francamente molto strano, quindi, che il depuratore di “Notaru”, notoriamente conosciuto per le antiche criticità funzionali e ampiamente oggetto di scherno sulla stampa e sui social, non sia stato ancora sufficientemente verificato e controllato per accertare il livello del grave danno che esso sta determinando sull’arenile e in mare con grave pregiudizio per la salute pubblica!!!

Appare altresì molto strano, che nonostante il Comune di Montebello Jonico abbia indicato e denunciatoin una comunicazione datata anni orsono e inviata alla P.A. del Comune di Melito P.S.,- la presenza di sversamenti sul territorio montebellese dal Depuratore “Notaru” questa, sia stata letteralmente disattesa anche dalla Commissione Straordinaria che ovviamente è rimasta vergognosamente indenne dai danni procurati al territorio tutto, compreso quello di Melito P. Salvo. Principalmente al litorale salinese!!!

Ma se da un lato è comprensibile lo stato di salute economica del Comune di Melito P.Salvo, che verte in condizioni di grave difficoltà e che non consente ampi spazi di investimenti, dall’altro è pur vero che tutte le Amministrazioni succedutesi, avrebbero dovuto attivarsi con gli Enti preposti e superiori, affinché la risoluzione della criticità trovasse una qualche soluzione tecnica e tecnologica così da consentire a tutti, di godere delle bellezze naturali, la tutela del mare e dei suoi fondali.

A oggi invece, mi vedo costretto, nell’interesse della P.A. che rappresento e dei cittadini montebellesi, a denunciare una condotta omissiva a riguardo del mancato efficientamento dell’impianto di trattamento delle acque reflue melitesi; i costanti e frequenti sversamenti provenienti dal depuratore “Notaru” di Melito P. Salvo sulla costa e nel mare che bagna Saline Joniche; le quotidiane ferite che vengono gratuitamente inferte al nostro bel mare con gravi implicazioni sulla salute pubblica, sull’ambiente, sotto il profilo culturale nonchè quello economico e non ultimo sulla presenza stagionale di turisti che scelgono la nostra località balneare e i nostri servizi per trascorrere le loro vacanze.

Chiedo pertanto, alle autorità in indirizzo, di essere tenuto al corrente su ogni eventuale azione intrapresa, volta alla rimozione delle criticità su denunciate in favore della tutela del territorio, della costa, del mare e della cittadina di Saline Joniche.

Cordiali saluti

Il Responsabile del Settore IV e V Arch. Francesco Gerace

Saline Joniche, 30 luglio 2022

E AGGIUNGIAMO NOI : SVELATA UN’ALTRA BUGIA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MELITO

296310334_2915246788779778_6891470823461247622_n AMMNISTRAZIONE MELITO BUGIA

AMMNISTRAZIONE MELITO BUGIA 1

s s

P.S. – COME E’ EVIDENTE LE CONTINUE MINACCE DI QUERELE DA PARTE DEL SINDACO SI RIVELATE VERGOGNOSE E TEMERARIE E, A QUESTO PUNTO,  SAREMO NOI A PRESENTARE ESPOSTO CONTRO IL SINDACO DI MELITO PER DIFFAMAZIONE E ALTRO . BASTA BUGIE  E BASTA INTIMIDAZIONE

Lascia un commento

Top