Disservizi e criticità: Il circolo Pd di Melito di Porto Salvo, a confronto con l’amministrazione comunale.

Gestione dei rifiuti e relativi disservizi, scarsa percetuale di raccolta differenziata, criticità nella gestione del servizio idrico e della depurazione delle acque reflue a mare , irregolare erogazione dell’acqua, ponte di Pilati e relative delibere di giunta approvate e poi revocate, PNRR e progetti presentati e/o ammessi al finanziamento, situazione finanziaria del Comune , dissesto e tributi.


Melito di Porto Salvo, 10 giugno 2022 – Gestione dei rifiuti e relativi disservizi, scarsa percetuale di raccolta differenziata, criticità nella gestione del servizio idrico e della depurazione delle acque reflue a mare , irregolare erogazione dell’acqua, ponte di Pilati e relative delibere di giunta approvate e poi revocate, PNRR e progetti presentati e/o ammessi al finanziamento, situazione finanziaria del Comune , dissesto e tributi. Questi i principali temi, affrontati nel corso di un confronto , tra il Circolo di Melito di Porto Salvo del Partito Democratico, richiesto guidato dal suo segretario cittadino Enzo Russo, e l’amministrazione comunale di Melito rappresentata dal Sindaco Salvatore Orlando.

pd melito e amministrazione a confronto

Presenti all’incontro, che si è tenuto, nel pomeriggio di venerdi 27 maggio 2022, nella sala del consiglio comunale di Melito, oltre al Sindaco Orlando, l’assessore all’ambiente, infrastrutture e digitalizzazione, Francesco Romeo; l’assessore al bilancio e Politiche Sociali Nina Iaria e i consiglieri comunali Angelo Gurnari e Mario Siviglia.

Il confronto è iniziato con la trattazione della gestione dei rifiuti che al momento presenta, ad avviso del circolo del Partito Democratico, molte criticità con riferimento alla raccolta dei rifiuti indifferenziati e della pulizia delle strade nonostante nel piano finanziario per l’applicazione della Tari anno 2021, di cui alla delibera del Consiglio Comunale n. 16 del 31 marzo 2022, vi siano riportati € 162.124,00 per lo spazzamento e lavaggio e nello stesso piano finanziario si fa riferimento oltre allo spazzamento, che deve avvenire con mezzi meccanici e manuali, anche lo sfalcio dei cigli stradali e delle aree pubbliche.

lavaggio e spazzamento

Su questo spinoso, inquietante e scabroso argomento, aggiungiamo noi che abbiamo già affrontato ed approfondito questo scottante capitolo, l’assessore Francesco Romeo, non potendo giustificare né la le somme impegnate e riportate nel Pef ( € 162.124,00) per lo spazzamento e lavaggio delle strade che deve avvenire con mezzi meccanici e manuali, né sulla certificazione ed approvazione del documento da parte del consiglio Comunale , glissando la domanda, ha risposto che tali criticità sono dovute alla circostanza che i relativi rifiuti negli ultimi tempi potevano essere conferiti solo in parte in discarica.

TARIFFEE SERVIZI E SPAZZAMENTO PEF

Lo stesso assessore – riporta, invece, il comunicato stampa del Pd – ha assicurato che tali disservizi non si verificheranno più in futuro perché oggi l’amministrazione dedica una particolare attenzione a tale servizio. Per dovere di cronaca, aggiungiamo, sempre noi, non si tratta di un disservizio, ma di un servizio inesistente, certificato,  pagato (  € 162.124,00 per lo spazzamento e lavaggio con mezzi meccanici e manuali e riportato nel Pef approvato nel consiglio comunale del del 31 marzo 2022,  “per il quale aveva relazionato l’assessore al bilancio Nina Iaria oggi dimissionaria”.

enzo-russo-770x439_cIl Segretario del Circolo del Partito Democratico, Enzo Russo, ha sollecitato, poi, l’amministrazione comunale a lavorare perché la percentuale di raccolta differenziata raggiunga almeno il 65% prevista nel contratto stipulato con la ditta che effettua il servizio.  L’aumento della raccolta differenziata permetterebbe, infatti, un minore conferimento dei rifiuti in discarica con conseguente risparmio per i cittadini e renderebbe più pulita la nostra cittadina.

Successivamente si è passati alla gestione del servizio idrico e della depurazione delle acque reflue per i quali si riscontrano, sempre secondo il Partito Democratico melitese criticità. In particolare, vi sono diversi sversamenti di acque reflue a mare e l’erogazione dell’acqua non è garantita in maniera adeguata.

A tale riguardo è intervenuto il Sindaco, Salvatore Orlando, il quale ha fatto presente che sarebbe sufficiente per garantire un’adeguata fornitura dell’acqua la riparazione dei due serbatoi disponibili che al momento presentano delle perdite e che necessitano di interventi allo stato non sostenibili.

Quanto al sistema della depurazione ha detto Orlandooccorrerebbe il rifacimento dell’intera rete e degli interventi importanti per il depuratore per i quali sarebbero necessari circa € 1.200.000,00, che allo stato non può essere affrontato con risorse proprie. Per tale intervento si sta lavorando per recuperare una richiesta di contributo presentata alla Regione Calabria dal commissario straordinario che ha retto le sorti del Comune fino ad ottobre 2021. Al momento si può intervenire solo con lavori di somma urgenza.

Altro tema che è stato affrontato è stato quello relativo al ponte di Pilati.  A tale riguardo sempre il segretario del circolo del Partito Democratico, Enzo Russo, ha fatto presente che risulta che con delibera della Giunta comunale n. 31 del 7 marzo 2022 era stato richiesto un finanziamento utilizzando il programma di rigenerazione urbana per € 1.800.000,00. Successivamente, precisamente il 27 aprile 2022, la delibera relativa è stata revocata.

Su questo argomento è intervenuto il Sindaco, il quale ha fatto presente che si sta lavorando per quantificare le somme necessarie per ripristinare il citato ponte e sono in corso contatti con la Città Metropolitana e la Regione Calabria per ottenere un finanziamento che permetta di effettuare i lavori necessari.  Il Partito Democratico ha sollecitato il Sindaco a porre in essere le relative attività perché si pervenga entro breve tempo ad effettuare i lavori necessari per riaprire alla circolazione il ponte e che su tale problema lavorerà per individuare soluzioni idonee a far sì che i relativi interventi vengano effettuati in tempi rapidi.

Si è passati quindi a parlare del PNRR. È stato chiesto se risulta istituita una cabina di regia che coordini le relative attività e lo stato delle domande presentate.

NINA IARIAIl Sindaco ha fatto presente che le attività vengono effettuate dagli uffici competenti con il coordinamento dei vari assessori e ha dato lettura delle domande presentate. Su questo punto è intervenuta anche l’assessore Iaria, la quale ha elencato i progetti presentati dal suo assessorato.

Su tale tema il Partito Democratico si riserva di valutare i progetti presentati e verificare successivamente quelli ammessi al finanziamento.  

Infine sono state richieste delle informazioni sulla situazione finanziaria del Comune tenuto conto che sulla base degli atti sottoscritti dai commissari straordinari per il dissesto risulta una bassa percentuale di pagamento spontaneo dei tributi e che sulla base di ciò le criticità che hanno portato al dissesto deliberato nel 2020 sono presenti anche per gli anni successivi.

In sostanza secondo il Circolo melitese del Partito Democratico la situazione di default è strutturale e necessita di interventi radicali e urgenti.

L’assessore Iaria e l’assessore Pizzi hanno assicurato che sono allo studio una serie di interventi per migliorare la percentuale di riscossione dei tributi e per razionalizzare le spese.  

Si è trattato, infine, della delibera n. 10 del 24 maggio 2022 con la quale i commissari straordinari nominati per il dissesto hanno richiesto all’amministrazione comunale la messa a disposizione entro 30 giorni di risorse finanziarie liquide per € 5.441.793,10, facendo presente che aderendo a tale richiesta l’ente comunale sarebbe sollevato dal corrispondere in relazione alla massa passiva eventuali oneri relativi agli interessi e alla rivalutazione monetaria.

Nella stessa delibera si fa presente anche che la massa passiva, oggi determinata in € 25.482.181,72, potrebbe variare anche in maniera consistente. Con riferimento alla delibera prima citata, l’assessore Iaria ha rappresentato che tale atto è in corso di esame da parte dell’amministrazione comunale.

Anche su tale punto il segretario del Circolo del Partito Democratico, Enzo Russo, ha fatto presente che si riserverà la dovuta attenzione.

A conclusione dei lavori lo stesso segretario del Circolo di Melito di Porto Salvo del Partito Democratico ha ringraziato, anche a nome di tutti gli iscritti, il Sindaco, tutti gli assessori e i consiglieri comunali Gurnari e Siviglia presenti all’ incontro per la disponibilità dimostrata, riservandosi di fare in futuro delle proposte operative per migliorare il livello di erogazione dei servizi comunali e la situazione finanziaria.

articolo redatto da Domenico Vincenzo Vinci dal Comunicato stampa del  6 giugno 2022  – Circolo PD di Melito di Porto Salvo a firma del  Segretario Enzo Russo

Lascia un commento

Top