L’ESCLUSIONE DEL P. O. “TIBERIO EVOLI” DI MELITO PORTO, RAPPRESENTA UNA GRAVE ED INGIUSTIFICATA OMISSIONE SIA A LIVELLO POLITICO CHE TECNICO-AMMINISTRATIVO CHE DEI POTERI REGIONALI. I CANDIDATI AL CONSIGLIO REGIONALE ASSUMANO, PRIMA DEL SILENZIO ELETTORALE, IL FORMALE IMPEGNO FINALIZZATO ALL’IMPUGNATIVA DEL DCA N°102/2021 DAVANTI ORGANI DI GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA

ospedale T. EvoliMancato inserimento del P. O. “Tiberio Evoli” di Melito Porto Salvo nel Piano degli interventi di adeguamento/miglioramento sismico , a valere sulle risorse del PNRR e del Fondo complementare al PNRR, di cui al DCA N°102 del 09/08/2021. Esiti dell’accesso civico effettuato ai sensi del D.LGVO N°33/2013, come modificato dal D. LGVO N°97/2016.


Melito di Porto Salvo, 30 settenbre 2021 . Con il Decreto del Commissario ad Acta per l’attuazione del Piano di rientro dai disavanzi sanitari della Regione Calabria, N°102 del 09 Agosto 2021, è stato approvato il Piano degli interventi di adeguamento / miglioramento sismico, a valere sulle risorse del PNRR e del Fondo complementare al PNRR.

 Il DCA in argomento  ha escluso  dal beneficio il Presidio Ospedaliero “ Tiberio Evoli” di Melito Porto Salvo.

A seguito di accesso civico generalizzato è emerso che, a seguito dell’informativa Prot. N°0017157 del 21 Agosto 2020, emanata dal Ministero  della Salute – DGPROG -ed inviata alle Regioni- Direzione Generale degli Assessorati Regionali alla Sanità, circa  la rilevazione del fabbisogno di edilizia sanitaria per interventi di adeguamento sismico ed  antincendio, ammodernamento , ristrutturazione e sostituzione di strutture ospedaliere, l’ASP di Reggio Calabria, con nota  del 09 Settembre 2020, Prot. N° 42148,   in riscontro alla Nota del Dipartimento Tutela della Salute  della Regione Calabria,  Prot. N° 269643 del 24 Agosto 2020, ha confermato l’intervento di adeguamento / miglioramento sismico per l’Ospedale di Melito Porto Salvo , per un importo stimato in circa 3.000.000,00 di Euro, come chiarito peraltro dalla Nota del  Presidente dell’Associazione dei Sindaci dell’Area Grecanica, Prot. N°44 del 23  Agosto 2021.

Emerge, dal contesto degli atti di riscontro, che, nella fattispecie, si è sostanziata, sia a livello politico che tecnico-amministrativo, una grave ed ingiustificata omissione  a cura dei poteri regionali.

 Nell’imminenza delle  consultazioni elettorali, i candidati al Consiglio Regionale assumano, prima del silenzio elettorale, il formale impegno finalizzato all’impugnativa del DCA N°102/2021 davanti Organi di Giustizia Amministrativa, fatte salve tutte le iniziative politiche atte ad inserire nel Piano suddetto il Presidio Ospedaliero di Melito Porto Salvo.

Lascia un commento

Top