OSPEDALE DI MELITO PORTO SALVO, NOTA DI PROTESTA DEL DEPUTATO FRANCESCO SAPIA SULLA ESCLUSIONE DEL NOSOCOMIO DAL PIANO REGIONALE DAGLI INTERVENTI DI EDILIZIA SANITARIA

Ospedale Tiberio Evoli“Sperequativa ed ingiustificata l’esclusione del Presidio Ospedaliero di Melito Porto Salvo dai benefici del Piano di cui al Dca nr.102 del 9 agosto 2021”. Così l’onorevole SAPIA (Gruppo misto_L’alternativa c’è) in una di protesta , datata 20 agosto 2021 , indirizzata al Dott. Guido LONGO Dott. Angelo PELLICANÒ Dott. Michele AMETTA , rispettivamente, Commissario e sub-commissari ad acta Piano di rientro Sanità Calabria; al Dott. Giacomino BRANCATI Dirigente Generale ff del Dipartimento Tutela della Salute, Politiche Sanitarie Regione Calabria e al Dott. Gianluigi SCAFFIDI Commissario straordinario Asp di Reggio Calabria.

Francesco SapiaFrancesca Sapia, Deputato attento e fuori dagli schemi , impegnato da tempo e con competenza, in una attenta, complessa e mirata  battaglia in difesa della Sanità calabrese e dei diritti dei cittadini , con particolare attenzione per l’Ospedale T. Evoli di Melito di Porto Salvo, Venuto a conoscenza dal nostro articolo del 19 Agosto 2021 dal titolo “L’OSPEDALE DI MELITO PORTO SALVO, ESCLUSO DAL PIANO REGIONALE DAGLI INTERVENTI DI EDILIZIA SANITARIA CHE PREVEDE OLTRE 79 MILIONI CON LE RISORSE DEL PNRR ( leggi qui) , non ha esitato, pur senza interessi politici ed elettorali nella nostra Provincia ( Sapia è stato eletto nella Circoscrizione C ALABRIA 02 – CORIGLIANO CALABRO) ad assumere idonee iniziative, CHIEDENDO ai destinatari della nota di protesta, di provvedere, per quanto di relativa competenza, alla integrazione del Dca predetto, con l’inserimento del Presidio Ospedaliero di Melito Porto Salvo nel Programma di adeguamento/miglioramento sismico a valere sulle risorse del PNRR e Fondo Complementare al PNRR medesimo.
Ad oggi, risultano, invece , non pervenuti i Politici della Città Metropolitana, ed è assordante il silenzio dei Sindaci dell’Area Grecanica, attualmente impegnati nei tavoli tecnici per lo spegnimento del Fuoco in Aspromonte.
Da parte nostra, continueremo a segnalare e denunciare ogni azione finalizzata  ad eliminare e bruciare definitivamente i servizi nell’Area Grecanica e i diritti dei cittadini di un territorio senza futuro.

Nei prossimi giorni, dopo un approfondimento in una apposita trasmissione televisiva, in assenza di assunzione di posizione e/o responsabilità da parte dei politici nostrani, assumeremo con il supporto di Sapia e di  un comitato spontaneo di cittadini, ogni utile iniziativa, non escluso , in caso di mancata inserimento in autotutela da parte della Struttura Commissariale Sanitaria Regionale, del Presidio Ospedaliero di Melito Porto Salvo , nei finanziamenti di 79 milioni previsti dal piano di interventi di adeguamento/miglioramento sismico, un ricorso amministrativo per l’annullamento del Dca nr.102 del 9 agosto 2021.
Di seguito, pubblichiamo la nota integrale dell’On.le Francesco Sapia.

UNO

due

Lascia un commento

Top