DOPO LA RICHIESTA DEL 2015 DELL’ANCADIC E DELL’ASSOCIAZIONE “AMICI DI RAFFAELE CASERTA” ANCHE IL COMUNE DI MELITO PS CHIEDE LA ROTATORIA DI PILATI, MA PER L’ANAS LO SVINCOLO È A “NORMA”.

dav
dav

Lazzaro  20 luglio 2021 – Con riferimento alla nota dello scorso 9 luglio avente ad oggetto: “ SS 106 Lazzaro e Melito di Porto Salvo. Controllo elettronico della velocità in modalità dinamica”, il Corpo di Polizia locale di Melito di Porto Salvo con nota dello scorso 16 luglio  diretta all’ANCADIC e al Commissario Prefettizio del Comune di Melito PS dott.ssa Anna Aurora Colosimo,  ha fatto presente quanto in sintesi di seguito riportato. Dal mese di luglio c.a.  il Comando della polizia locale di Melito PS sta procedendo  ad una attività di controllo elettronico della velocità sul tratto SS 106, che attraversa il territorio melitese, con particolare riferimento al reticolo viario compreso tra la galleria “Calvario” e lo svincolo di Pilati. La prefata attività è stata avviata a seguito del sequestro del Ponte di Pilati disposto, nel mese di aprile 2021 dall’Autorità Giudiziaria, che ha inevitabilmente comportato che oggi la Ss 106 è l’unica via, sia pedonale che veicolare, di accesso per gli utenti della strada verso tale frazione melitese. Peraltro nello svincolo di Pilati non vi è una rotatoria che permetta l’immissione, in entrata e in uscita, di veicoli e ciò comporta, inevitabilmente, ulteriori e potenziali rischi per la sicurezza stradale. In merito il Commissario prefettizio, durante un incontro, svolto  in presenza  di una delegazione dei residenti della frazione di Pilati, ha rappresentato ai vertici dell’ANAS di valutare l’opportunità di interventi di ammodernamento  lungo la SS 106, con particolare riferimento alla realizzazione di una rotatoria in prossimità dello svincolo di Pilati. In merito, poi, alle modalità di controllo della velocità attraverso strumentazione VELOMATIC 512 D queste vengono nel pieno rispetto delle vigenti norme previste subiecta materia ed in ottemperanza di quanto disposto delle varie circolari ministeriali attraverso una postazione fissa composta dal personale del Comando di Polizia Locale e posizionamento in loco, a circa 250 mt, della relativa segnaletica stradale rimovibile previsto dal CDS. L’accertamento avviene in modalità bidirezionale  ed è disposto, compatibilmente con altri servizi di competenza, del Comando in intestazione. Per quanto  riguarda  la  revisione  dei  limiti  di   velocità  attualmente  disposti  sarà  cura  dell’Ente proprietario della strada valutare una revisione  dei limiti attualmente previsti sulla ss 106.

l’ANCADIC  e l’Associazione “Amici di Raffaele Caserta”  sin dal 7 luglio 2015 hanno più volte richiesto, interessando anche il Comune di Melito di Porto Salvo, la messa in sicurezza del tratto di Ss 106 compreso tra la galleria del Calvario e il bivio per Pilati e la realizzazione della rotatoria allo svincolo di Pilati. Visto che l’Amministrazione comunale ha tenuto una riunione con i vertici provinciali dell’ANAS SPA  ai quali in tale occasione ha rappresentato di valutare l’opportunità di interventi di ammodernamento  lungo la SS 106, con particolare riferimento alla realizzazione di una rotatoria in prossimità dello svincolo di Pilati, chiediamo quali siano state le rassicurazioni visto che l’ANAS in riferimento ad una richiesta dell’ANCADIC del 15 febbraio 2019 ha precisato che lo svincolo caratterizzato da corsie di accumulo è a “norma”, pertanto non si può imputare la pericolosità alla sua geometria. Inoltre ha precisato che non risulta in programmazione alcun intervento di rimodulazione dello stesso svincolo con la realizzazione a “Rotatoria”  che nella fattispecie contrariamente a quanto affermato dall’ANCADIC nella comunicazione non andrebbe ad  aumentare i margini di sicurezza dello svincolo, in quanto i “punti di conflitto” delle correnti veicolari rimarrebbero identiche a quelle attualmente esistenti.

Al riguardo abbiamo sottolineato le contraddizioni dell’ANAS anche ai competenti Ministeri visto che identica situazione, anzi ancora peggio in quanto non vi è alcuno svincolo, la si riscontra alla rotatoria di “Pellaro Coca Cola”.  Prendiamo atto della partecipazione all’incontro di una delegazioni di residenti e visto l’interessamento dell’ANCADIC e le numerose segnalazioni  inviate anche al Comune di Melito PS ci saremmo aspettati quantomeno una comunicazione sull’iniziativa intrapresa dal Commissario Prefettizio.

Vincenzo CREA

Referente unico dell’ANCADIC

e Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”

Lascia un commento

Top