Melito, liquame fognario in Via Centola. Il commissario di FDI, Giuseppe Salvatore Minniti, denuncia il grave stato di abbandono e di emergenza sanitaria.

fogna via cxentola melitoProblemi di ogni genere al Comune di Melito di Porto Salvo (RC), un territorio in frantumi ed annientato in ogni divisione, sport, viabilità, condotte idriche, rifiuti, ecc…Non si fa in tempo a concentrarsi su una problematica che viene posta all’attenzione un’altra di altrettanta ed enorme gravità. I residenti della via Centola ci hanno segnalato una perdita di liquame fognario che sversa in mare attraversando tutta la via con disagi per gli abitanti della zona ormai esausti i quali più volte hanno segnalato agli organi competenti l’emergenza che perdura ormai da mesi.

Il commissario di FDI, Giuseppe Salvatore Minniti, denuncia il fatto gravissimo di estrema attenzione sanitaria visto il perdurare dello sversamento, e si interroga su come il Comune manchi di una classe politica adeguata, di esperienza, competenza, ma soprattutto, di responsabilità e buonsenso.

Il circolo FDI di Melito si impegna sul territorio con la presenza e l’impegno di risolvere i tanti problemi che ogni giorno attanagliano il territorio, senza miracoli nè bacchette magiche, ma con la volonta’ di ridare DECORO e BELLEZZA ad un paese troppe volte schiacciato dall’indifferenza.

Giuseppe Salvatore MinnitiLa dichiarazione del commissario FDI di Melito Giuseppe Salvatore Minniti: “Dispiace vedere il mio paese così abbandonato a se stesso, cittadini ormai rassegnati, avviliti ed abbandonati dalle istituzioni. In tempi non sospetti avevo già dichiarato ed invitato i cittadini a metterci la faccia senza pregiudizi nè personalismi, unire le forze per affrontare i problemi, ma purtroppo nessuno mi ha ascoltato. Spero ci ripensino e si possa finalmente dare una giunta di qualità alle prossime elezioni. Nel frattempo, personalmente e con il circolo FDI di Melito, ci faremo carico di interloquire con tutte le istituzioni per poter risolvere in tempi brevi almeno i problemi più urgenti.”

Lascia un commento

Top