Le elezioni regionali della Calabria e le amministrative slittano in autunno. Al voto tra il 15 settembre e il 15 ottobre.

Slittano, in un periodo compreso tra il 15 settembre e il 15 ottobre, le elezioni regionali e amministrative previste nel 2021. È quanto prevede, il «Decreto Legge – Disposizioni urgenti per il differimento di consultazioni elettorali per l’anno 2021», approvato oggi dal Consiglio dei ministri presieduto da Draghi .

ELEZIONI-regionalI-calabria-2

In totale, sono poco meno di 1.300 i comuni interessati dalle elezioni amministrative nel 2021 insieme alla regione Calabria: oltre 1.100 sono quelli delle regioni ordinarie e circa 180 di quelle a statuto speciale. Sei sono le città chiamate alle urne che sono anche capoluogo di regione: Bologna, Milano, Napoli, Roma, Torino e Trieste. Si voterà anche pe le suppletive per la Camera a Siena e in alcuni comuni capoluogo di provincia: Benevento, Carbonia, Caserta, Cosenza, Grosseto, Isernia, Latina, Novara, Pordenone, Ravenna, Rimini, Salerno, Savona e Varese.
Il decreto dispone il rinvio a causa «del permanere del quadro epidemiologico da Covid-19 diffusamente grave su tutto il territorio nazionale e dell’evolversi di significative varianti del virus che presentano carattere ulteriormente diffusivo del contagio».

Lascia un commento

Top