SENTENZA PROCESSO RICATTO: 6 CONDANNE, DUE ASSOLUZIONI, SCARCERAZIONE DI TUTTI GLI IMPUTATI. IAMONTE E SCHIMIZZI, FINISCONO AI DOMICILIARI.

nomi arresti operazione ricattoIl Tribunale di Reggio Calabria, presieduto da Silvia Capone, ha disposto la scarcerazione di tutti gli imputati , condannando sei degli otto giovani del “branco” che avrebbero abusato per circa due anni della 13enne di Melito Porto Salvo. Assolti invece Daniele Benedetto e Pasquale Principato, per i quali è stata ordinata l’immediata scarcerazione, se non detenuti per altra causa.
Escono dalla prigione Nucera, Verduci e Tripodi, mentre i due imputati principali, Iamonte e Schimizzi, finiscono ai domiciliari.
Nel dettaglio il Tribunale ha inflitto a Davide Schimizzi, 9 anni 6 mesi e 8 giorni di carcere, per Giovanni Iamonte 8 anni 2 mesi e 8 giorni, per Antonio Verduci 7 anni, per Michele Nucera 6 anni e 2 mesi, per Lorenzo Tripodi 6 anni, e per Domenico Mario Pitasi 10 mesi.
Il Tribunale ha, inoltre, disposto, il pagamento dei danni nei confronti delle parti civile costituite: per la giovane è stato ordinato il pagamento di 150 mila euro.

Lascia un commento

Top