IL SINDACO DI MELITO PORTO SALVO, GIUSEPPE MEDURI, A PROCESSO PER ABUSO D’UFFICIO IN CONCORSO. UDIENZA FISSATA PER IL 10 APRILE 2018. GIUNTA PARTE CIVILE CONTRO IL SUO SINDACO

GIUSEPPE MEDURIIl sindaco di Melito Porto Salvo, Giuseppe Meduri, é stato rinviato a giudizio in esito all’udienza preliminare, tenutasi venerdi 16 febbraio avanti il Gup presso il Tribunale di Reggio Calabria. La Giunta si è costituita parte civile contro il Sindaco.
Il processo, nel quale la Giunta comunale si è costituita parte civile contro il Sindaco, comincerà il 10 aprile davanti ai giudici del Tribunale di Reggio Calabria. Meduri, che era stato denunciato da un venditore ambulante di nazionalità marocchina, per la revoca di un “posteggio” al mercato settimanale, dovra rispondere di abuso d’ufficio in concorso. La vicenda risale al mese di dicembre del 2015 , allorquando Meduri, nella qualità di pubblico ufficiale (Sindaco pro-tempore del comune di Melito), nella svolgimento delle proprie funzioni, aveva chiesto ad un ambulante marocchino – titolare di una regolare concessione comunale valida per l’installazione di una bancarella ambulante al mercato settimanale –  di lasciare libera la postazione occupata. Al rifiuto opposto dal commerciante, il Sindaco Meduri, avrebbe prima fatto revocare l’autorizzazione dall’ufficio SUAP , salvo poi, fare annullare, dopo due settimane, l’atto in autotutela.

Con la sua condotta, nella qualità di pubblico ufficiale , il Sindaco, avrebbe provocato un ingiusto vantaggio al titolare di altra bancherella,indicato, nelle carte processuali, come soggetto con il quale il Meduri, intratteneva frequenti contatti ( di persone e telefonici) e rapporti di familiarita.

Lascia un commento

Top